Gabriele Vittorio Di Maio Cucitro – Psicologo

Psicologo 3.0

Mio figlio è transessuale?

Cosa pensano i genitori quando il loro figlio (o figlia) manifesta di sentirsi appartenere al sesso opposto a quello di nascita?
Proviamo a rispondere ad alcune delle tipiche domande che possono sorgere in situazioni del genere:

  1. Mio figlio vuole vestirsi come una femmina.
    (Mia figlia vuole vestirsi come un maschio).
    Fermati e respira, prima di tutto. Come manifesta questa volontà tuo figlio(figlia)? Te lo ha detto apertamente? Lo hai sorpreso ad usare vestiti ed accessori delle sorelle/fratelli? Te ne ha fatto esplicita richiesta?
    La prima cosa da fare è fermarsi e riflettere sulla domanda, così è possibile affrontare al meglio i passi successivi.
  2. Che problema ha mio figlio? E’ trans?
    E’ bene non partire già ponendosi davanti ad un problema: il fulcro non è questo. Se siamo in in una fase iniziale (tuo figlio ha appena manifestato la volontà di vestirsi/fare cose “tipiche” dell’altro sesso), le motivazioni possono essere tante, tra cui quella di voler intraprendere un percorso di riattribuzione, ma anche, più semplicemente, la manifestazione di una propria indipendenza. I bambini sono liberi da tante sovrastrutture che gli adulti spesso hanno: sanno meglio di chiunque altro che l’essere maschio non significa necessariamente giocare solo con le macchinine e l’essere femmina desiderare delle bambole. L’espressione di genere è variegata e piena di sfumature.
  3. E’ successo qualcosa nella vita di mio figlio, di cui forse non mi sono accorto?
    Probabilmente ciò che sta accadendo è che tuo figlio sta iniziando a sviluppare la propria identità e dare forma anche a quella che riguarda il proprio genere di appartenenza. Non necessariamente il “sentirsi dell’altro sesso” dipende da un evento particolare e/o traumatico che lo ha scatenato: spesso è solo il corso naturale delle cose.
    Mio figlio transessuale
  4. Che cos’è l’Identità di Genere?
    E’ quel sentire intimo di appartenere al genere maschile o femminile. Esso è la risultante di molti fattori, ma non è necessariamente legato ai cromosomi e alla dotazione “biologica” di una persona (ad esempio, una persona nata fisicamente maschio, può avere una identità di genere femminile, e viceversa).
  5. Dove/cosa ho sbagliato? Cosa posso fare?
    La domanda che spesso tormenta i genitori che si trovano di fronte a situazioni di questo tipo, riguarda il raffrontarsi coi sensi di colpa e la ricerca di possibili errori commessi nel difficile “mestiere” di educatori dei propri figli. E altrettanto immediata deve essere la risposta: nessuno. Il sentire intimo dei figli di appartenere ad un sesso piuttosto che ad un altro non dipende in alcun modo da possibili errori commessi dai genitori.
  6. Devo fare degli esami medici? A chi posso rivolgermi?
    Quando si intraprende un percorso di riattribuzione di sesso, le indagini mediche fanno parte dell’iter. In questo caso, però, ciò che è più importante è mettersi in una posizione di comprensione e di ascolto. Situazioni come queste sono molto delicate e difficili da affrontare, sia per i diretti interessati (i bambini/ragazzi), sia per i genitori, che provano tante emozioni forti e contrastanti.
    Può essere utile, allora, rivolgersi ad uno psicologo per avere una prima accoglienza e ricevere delle utili linee guida per muoversi bene in queste situazioni. Lo psicologo, infatti, è anche la prima figura implicata nell’iter di transizione. E’ importante non sentirsi soli, perché effettivamente non lo si è: ci sono tante altre persone che vivono, o hanno vissuto, le stesse situazioni e le stesse emozioni.
Annunci

2 commenti su “Mio figlio è transessuale?

  1. Barbara
    21 marzo 2016

    Nostro figlio,forse,è transessuale.Questo scritto ci è molto utile,la ringrazio.
    Barbara

    Mi piace

    • GabrieleVDiMaio
      22 marzo 2016

      Barbara, mi auguro che possiate affrontarla nel migliore dei modi e che i miei post possano essere per voi una risorsa

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguirmi

Segui assieme ad altri 3.815 follower

Siti amici

Aspirante Iena

News dal mondo LGBT

Blog LGBT

Vuoi comparire tra i miei Siti Amici? Contattami e proponimi uno scambio link.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: