Gabriele Vittorio Di Maio Cucitro – Psicologo

Psicologo 3.0

Rientrare dalle vacanze…che stress!

Gennaio è ormai finito, ma nell’aria si avvertono ancora i postumi di dicembre, che hanno ispirato questo primo post.
Perché sembra paradossale, ma anche dalle vacanze bisogna riprendersi!
Che abbiate trascorso le festività con allegria, con tristezza o senza infamia e senza lode, sarete chiamati a fare i conti con il vostro umore, che nella maggior parte dei casi raggiungerà dei livelli alquanto bassi. Questo può accadere per svariate ragioni, una di queste, ovviamente, riguarda il caso in cui le vacanze siano andate molto bene e le abbiate trascorse felicemente e/o facendo qualcosa di altamente gratificante. In questo caso, tornare alla vita di tutti i giorni può risultare difficile: pensare di dover riprendere il lavoro e le proprie attività quotidiane dopo aver trascorso del tempo meraviglioso, è davvero una impresa ardua.
Cosa fare in questi casi? Vediamo di stilare una lista di piccoli consigli

Pensate a ciò che avete imparato
Una vacanza fuori o comunque il fatto di aver trascorso le vacanze in modo diverso dal solito, distaccandosi dalla vita quotidiana e dalle proprie attività usuali porta inevitabilmente a fare delle esperienze nuove e positive. Tali esperienze andranno ad arricchire il vostro bagaglio, certo, ma in un primo momento saranno il motivo del vostro umore nero perché, in effetti, come si fa a pensare di dover tornare a casa/in ufficio ed in tutti quei luoghi in cui si è progettato e atteso la vacanza dei sogni?!
C’è da fare un piccolo sforzo: concentrarsi su ciò che di buono ci si è portati dietro. Se, per i primi giorni, ci si sforzerà di pensare esclusivamente in positivo, si ridurrà il rischio che l’umore cada troppo in basso almeno nei giorni immediatamente successivi al rientro a casa, che son quelli più delicati e suscettibili.

Compagnia e contatti
Mantenete accesa la vostra vita sociale: chiamate amici, uscite a bere qualcosa, organizzate anche piccoli eventi che possano distrarvi. Sarà utile a drenare il malumore.

Fissate obiettivi
Il rientro dalle festività può portare una certa apatia e demotivazione, che vi spingeranno a prendere tempo, a rimandare, a riposare, a rimuginare. E’ questa una fase molto delicata della vostra esperienza, che potrebbe essere segnata da grande sofferenza a disagio. E’ perciò utile essere pronti a fissare degli obiettivi, non importa se a breve o a lungo termine, purché ci siano cose da fare e ci si possa mantenere attivi (e distrarre la mente) in vista della loro realizzazione.

Esercizio fisico
L’esercizio fisico, come in tantissimi momenti della vita, corre in vostro aiuto anche in questo caso: tenere il corpo attivo, infatti, è un toccasana anche per la mente. Quindi non rimandate il rientro in palestra e, se non siete già iscritti, potreste approfittare dell’occasione per farlo!

Rispettatevi ed ascoltatevi
I suddetti consigli vanno seguiti, ovviamente, tenendo presente le proprie caratteristiche personali e le proprie esigenze. In alcune occasioni (come potrebbe essere questa) può risultare utile e positivo darsi una spinta ed imporsi degli obiettivi, ma tenete sempre ben presente il rispetto di voi stessi: se il vostro corpo e la vostra mente vi richiedono riposo e silenzio, non negateglielo, perché evidentemente ne avete bisogno!
Il segreto sta nel saper riconoscere i limiti reali delle situazioni che ci si prospettano.

Cosa fa lo psicologo?
In casi come questo, lo psicologo può risultare un valido aiuto nell’accompagnarvi a comprendere i limiti e le verità che si nascondono dietro alle più svariate situazioni.
Cosa davvero mi sta chiedendo il mio corpo/la mia mente?
Come faccio a capire se ho un reale bisogno o se sto solo utilizzando pretesti per non superare i miei limiti?
Cosa sono i limiti e come faccio a riconoscerli?

Queste sono solo alcune delle domande che potrebbero fare capolino, giustamente, tra i vostri pensieri, alle quali lo psicologo potrebbe aiutarvi a fornire risposta.
Senza contare che, spesso, il malumore che arriva dopo una vacanza può persistere ben al di la del periodo richiesto per lo “smaltimento” delle festività. O meglio, spesso una sofferenza può rivelarsi molto più profonda di quanto si potesse pensare, e una bella vacanza può essere solo il pretesto per far si che conflitti irrisolti ritornino a galla.

Annunci

Un commento su “Rientrare dalle vacanze…che stress!

  1. Pingback: Depressione stagionale: dove andrai in vacanza? In…depressione! – Psicologo Gabriele Vittorio Di Maio Cucitro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguirmi

Segui assieme ad altri 6.055 follower

Siti amici

Aspirante Iena

News dal mondo LGBT

Blog LGBT

Vuoi comparire tra i miei Siti Amici? Contattami e proponimi uno scambio link.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: